giovedì 4 febbraio 2016 Aggiornato il:

Capodanno cinese 2016

2016 - Year Of The Monkey
Link
Il 2016 per lo zodiaco cinese sarà l'anno della scimmia.

Inizia l'8 febbraio 2016 (il giorno del Capodanno cinese, più precisamente Capodanno lunare o Festa di Primavera) e terminerà il 28 gennaio 2017.


La scimmia è un animale che non amo particolarmente. Sa essere buffa, divertente, allegra, ma è anche astuta, egoista e inaffidabile.

"È il genio del ciclo, intelligente, flessibile e innovatore. Il nativo della Scimmia sa risolvere i problemi più complessi con molta disinvoltura e di solito impara in fretta. E' capace di dominare qualunque situazione e spesso è un linguista eccellente. Un individuo nato durante quest'anno avrà successo in tutto ciò che decide di fare. Nessuna sfida sarà troppo grande per lui. Dal punto di vista negativo, il nativo della Scimmia ha un complesso di superiorità innato. Non ha abbastanza rispetto per gli altri. O meglio, dal suo punto di vista, ne ha troppo per se stesso. Può essere estremamente egoista e vanitoso. Ha anche una tendenza alla gelosia, che affiora ogni volta che qualcuno ottiene una promozione o qualcosa che lui non ha."



In Cina si chiama Chun Jie  (春节, Festa di Primavera).
In Vietnam si chiama Tết Nguyên Ðán (comunemente noto come Tết).
In Corea si chiama Seollal (음력설날, capodanno lunare).

In Giappone dal 1873 il capodanno (正月 Shōgatsu) si festeggia il 1 gennaio come da noi, ma nella Prefettura di Okinawa viene celebrato ancora in corrispondenza del capodanno cinese, vietnamita e coreano.


In ogni Paese il Capodanno cinese corrisponde al periodo di festa in cui è tradizione andare a trovare i parenti (che in genere abitano lontano, nelle campagne), motivo per cui le stazioni e i mezzi di trasporto sono sempre affollatissimi. 

Nei giorni precedenti al Capodanno bisogna pulire per bene la casa, e la vigilia porta bene cenare con la famiglia con un lauto banchetto a base di piatti tradizionali.
I fuochi d'artificio e i petardi servono a scacciare gli spiriti maligni, ma negli ultimi anni si cerca di limitarli per evitare incidenti (i nostri botti di Capodanno sono ridicoli paragonati a quelli che ci sono in Cina).

La tradizione prevede anche la visita al Tempio, il rintocco delle campane, e la danza del drago.


A Capodanno è tradizione regalare le buste rosse (hong bao  紅包) che contengono denaro. Pare che porti bene e aiuti ad allontanare la cattiva sorte (però attenzione, la cifra deve essere pari e non deve contenere il 4, che è associato alla morte).





Gli ideogrammi dei segni zodiacali.
Topo (鼠 Shǔ) - Bufalo o Bue (牛 Niú) - Tigre (虎 Hǔ) - Coniglio o Lepre (兔 Tù). Drago (龙 Lóng) - Serpente (蛇 Shé) - Cavallo (马 Mǎ) - Capra o Pecora (羊 Yáng) - Scimmia (猴 Hóu) - Gallo (鸡 Jī) - Cane (狗 Gǒu) - Maiale o Cinghiale (猪 Zhū)
2016 - Year Of The Monkey
Link


Se volete trovare qualche cartolina sull'anno della scimmia 
provate a cercare su Pinterest, ce ne sono tantissime.
2016 - Year Of The Monkey
Link


I disegni e le cartoline (giapponesi) più spettacolari sono a questo link .
2016 - Year Of The Monkey
Link


Cartoline e francobolli dell'anno della scimmia.
2016 - Year Of The Monkey
Link



Lo scorso anno ero in Vietnam durante il Tết (Capodanno cinese), ho visto i fuochi d'artificio, ho cenato con la famiglia e ho ricevuto la bustina rossa con i soldi. Mi è sembrato strano festeggiare il Capodanno in canottiera e infradito, ma è stato molto bello.

Quest'anno sarò a Torino, ma auguro un felice anno della Scimmia a tutti!

新年快乐

domenica 31 gennaio 2016 Aggiornato il:

Del perché voglio tornare in Cina

Mi piace parlare di viaggi, ascoltare i racconti di altri viaggiatori, illustrare i miei, parlare di posti lontani e immaginare come sono. Ho la mia personale classifica dei luoghi del cuore, e ho un lungo elenco di posti in cui vorrei andare. Eppure ce n'è uno in particolare che mi ha conquistata al punto da voler tornare, di nuovo, per approfondire e ampliare la conoscenza.

Molti mi chiedono cosa mi spinge ad andare in un Paese di cui ho già la spunta sul mappamondo. La risposta banale è che mi è talmente piaciuta l'esperienza da volerla ripetere.
Sento un richiamo irresistibile, forse perché le emozioni provate sono state talmente forti da desiderare di provarle ancora.

Ed eccoci al punto. Perché voglio tornare in Cina?
Perché è talmente grande che non basterebbe una vita per vederla tutta.
Perché sono affascinata dalle vecchie città con i vicoli e le abitazioni, ma anche dalle città futuristiche piene di grattacieli.
Perché mi piacciono i cinesi, la loro semplicità, la loro curiosità, la loro accoglienza. Il loro modo di vivere così diverso dal nostro, la sensazione di caos a cui stranamente mi abituo dopo un paio di giorni. Mi piacciono anche se a volte sono irruenti, rumorosi, invadenti.

Di motivi ce ne sono tanti, ho provato a dividerli in punti.



1 - In Cina i paesaggi sono talmente belli che anche una principiante come me riesce a fare belle fotografie. Nell'immagine comune la Cina è un luogo sovraffollato, pesantemente inquinato e grigio, il ché non è del tutto corretto. Lontano dalle grandi città il colore predominante è il verde, e basta allontanarsi dalle attrazioni più famose per godere di luoghi poco affollati (per gli standard cinesi) con un panorama spettacolare.


Il lago e la silhouette lattiginosa delle colline in una giornata di nebbia ad Hangzhou.
Hangzhou


Il profilo delle montagne di Guilin al tramonto.
Guilin


Gli altissimi picchi carsici di Zhangjiajie.
Zhangjiajie


Tianzishan: passaggi su balconate a strapiombo 
Tianzishan


Il paesaggio collinare che avvolge la bellissima città antica di Fenghuang.
Fenghuang




2 - L'architettura tradizionale cinese è semplicemente bellissima. Che sia un tempio, un quartiere antico, una casa da tè, o una residenza imperiale, adoro l'eleganza del legno intagliato, le forme dei tetti e i colori utilizzati. Mi piace in particolare l'uso del marrone scuro (o del nero) e del rosso, che creano un bel contrasto. E poi adoro le lanterne, le finestre intagliate con motivi geometrici e l'abbondanza di decorazioni.

Un particolare del Palazzo d'Estate (Pechino)
Pechino - Palazzo d'Estate


Yuyuan Bazaar, architettura tradizionale a pochi passi dai famosi giardini Yu (Shanghai).
Yuyuan


Il Giardino dell'Umile Amministratore visto da una particolare prospettiva (Suzhou).
Suzhou


Ancora porte intagliate, questa volta nel tempio accademico Chen Clan Academy (Guangzhou).
Chen Clan Academy - Guangzhou


Armonie, forme e colori. Nanshan Temple (Sanya)
Nanshan Temple - Sanya




3 - L'emozione di trovarmi in luoghi importanti come la Grande Muraglia o la Città Proibita è difficile da descrivere. Ci sono posti che ho sempre visto nei documentari o sui libri, percependoli come lontani e irraggiungibili. Mai avrei immaginato di avere la possibilità di vederli personalmente, forse per questo che il mio entusiasmo è così marcato. C'è da dire che sono una sentimentale, e mi commuovo/emoziono facilmente per cui so che certe volte risulto un tantino esagerata.



Un tratto della Grande Muraglia, alla cui vista mi sono davvero commossa. 
Grande Muraglia


L'immensa Città Proibita, bellissima anche col cielo grigio.
Città Proibita


I grattacieli di Shanghai (una delle mie città preferite).
Shanghai


La forma allungata e i giochi di colore della Canton Tower (Guangzhou)
Canton Tower

Un'altra Cina: Hong Kong (una delle città più belle del mondo)
Hong Kong




4 - Il cielo in Cina è spettacolare. Specialmente dopo un forte acquazzone, soprattutto nelle regioni più a sud (Guandong e Guangxi), ma anche in città più a nord come Shanghai. Sarà stata fortuna, probabilmente il livello di smog si è notevolmente abbassato durante la mia permanenza, ma ho visto sole e cielo azzurro addirittura a Pechino.


In fuga da un tifone che ci ha scombinato i piani, siamo capitati a Zhangjiang.
Zhangjiang


Sempre a Zhangjiang, di cui metterei tutte le foto ma tanto le trovate cliccando sul link.
Zhangjiang


Nuvole di zucchero filato sul lago vulcanico (Huguangyan Scenic Area)
Huguangyan Scenic Area




5 - "Ma come fa a piacerti la Cina? C'è solo cemento, è tutto grigio ed è tutto sporco."
Ok, quando sento queste cose mi sale un nervoso che non vi dico, ma poi penso che l'ignoranza (nel senso di non conoscenza, ogni volta lo sottolineo perché la gente tende ad offendersi) è una brutta, bruttissima cosa. Il cemento c'è, è vero, ma non è l'elemento predominante. Sul grigio ho poco da dire, basta guardare le foto precedenti. Sullo sporco invece ho parecchio da ridire, anche perché la pulizia e la cura delle strade e dei parchi è una delle cose che più mi ha colpito.

Uno dei motivi per cui vorrei tornare in Cina, per esempio, è proprio il suo paesaggio e la natura rigogliosa, che si trova davvero ovunque.


I giardini di Suzhou
Suzhou


Il lago di Hangzhou
Hangzhou


La foresta tra i picchi carsici di Wulingyuan, abitata da scimmie.
Wulingyuan


L'immenso paesaggio di Tianzishan
Tianzishan


Le risaie a terrazza di Longji
Longji rice terraces


Le bellissime spiagge e il mare di Sanya (isola Hainan)
Sanya


Il paesaggio tropicale di Nanwan Monkey Island (Hainan)
Nanwan Monkey Island




6 - L'atmosfera che creano le luci di notte, le lanterne accese, i palazzi illuminati, i riflessi sull'acqua. Dopo il tramonto le città cambiano volto, assumono un aspetto più intimo e romantico (nelle cittadine antiche) o scintillante (nelle grandi città).


Le botteghe degli hutong di Pechino e i riflessi sul lago Houhai
Lago Houhai


I canali di Suzhou
I canali di Suzhou


I palazzi del Bund di Shanghai (e i grattacieli di Pudong)
Bund


Le case a palafitta di Fenghuang
Fenghuang



7 - In ogni viaggio i ricordi più belli sono legati alle persone incontrate. Nei miei diari di viaggio in Cina ne ho parlato tanto, è inevitabile, non passiamo inosservati e ai cinesi piace attaccare bottone. Dalle foto insieme alla condivisione di spazi ristretti durante i lunghi viaggi in treno, dal cibo offerto al posto ceduto sugli autobus, dai sorrisi che sostituiscono le parole alla sensazione di essere fissati insistentemente.
E poi gli anziani che fanno ginnastica la mattina, che sono uno spettacolo.


Un gruppo di anziani musicisti, bravissimi - una delle tante foto insieme a sconosciuti - le famiglie di turisti e le bimbe con i codini - la massa di gente sul treno, che dopo ore e ore di viaggio diventa momentaneamente la tua famiglia - le scolaresche a lezione all'aperto - i bimbi dolcissimi e curiosi.

GuangzhouBeihai

Nanshan TempleTreno Guangzhou - Zhangjiajie

FenghuangSanya

Qibao Ancient Town



8 - Chiudo questo lunghissimo post sui motivi per cui voglio tornare in Cina con un elemento che mi sta particolarmente a cuore, il cibo! Sono una buona forchetta e mi piace provare nuovi sapori, e sebbene a volte ho provato piatti troppo piccanti per i miei gusti (col peperoncino ci vanno giù secchi) in generale ho sempre mangiato benissimo. I ravioli, fatti a mano, con tantissimi tipi di ripieno, ma soprattutto il cibo da strada, i frutti strani, cose mai viste prima e l'orrendo tofu puzzone.

Pensavo di conoscere la cucina cinese, mi sbagliavo.


Tagliolini fatti a mano con verdure, cucinati al momento e gustati sulla spiaggia ad Hankou.
Una delizia in riva al mare.


Fagiolini cotti al vapore con abbondante peperoncino (da mangiare con riso bianco)


I frutti strani come il puzzoso durian, che sa di camembert


I mercati notturni dove ho mangiato buonissimi spiedini alla griglia


I ravioli più buoni del mondo


Spuntini da passeggio





Credo che ormai sia chiaro quale sarà la mia prossima meta.



sabato 23 gennaio 2016 Aggiornato il:

Ispirazioni d'inverno #5: Bernina Express

Ne avevo già accennato nelle idee regalo per viaggiatori, il viaggio in Svizzera col Bernina Express è un'esperienza che voglio fare al più presto. Il treno è il mio mezzo di trasporto preferito, adoro guardare il paesaggio dal finestrino e mi piace il rumore del passaggio sulle rotaie.

Ogni stagione ha il suo fascino, i suoi colori e i suoi diversi panorami. L'inverno è forse il momento più suggestivo perché adoro i paesaggi innevati.

Non c'è molto da organizzare, basta decidere e partire. Sul sito www.bernina-express.com si può acquistare il biglietto giornaliero (a partire da € 83) ed è possibile prenotare anche l'autobus a/r per Tirano. L'autobus a/r da Torino per esempio costa € 35.

L'itinerario classico è Tirano - Saint Moritz per una durata complessiva di 3 ore.

A volersi coccolare con un week-end, ci sono formule che prevedono per esempio una notte in albergo con cena e ingresso alle Terme di Bormio (€ 219).


Mi piace organizzare viaggi complessi e impegnativi, è vero. Ma è bello ogni tanto concedersi un semplice week end godendosi splendide località a poche ore da casa. In situazioni come questa, sono ben felice di rilassarmi affidandomi a un viaggio organizzato.


Bernina Express (foto da www.rhb.ch)

Bernina Express (foto da 500px.com)

Bernina Express a Tirano (foto da mapio.net)

Saint Moritz (foto da www.myswitzerland.com)
Terme di Bormio (foto da www.hoteleirabormio.it)

--------------------------------------------------------------------------------------
Link utili:
www.bernina-express.com
it.interrail.eu/trains-europe/scenic-trains/bernina-express
www.myswitzerland.com/it-it/st-moritz-metropoli-delle-alpi.html

--------------------------------------------------------------------------------------


Le precedenti ispirazioni d'inverno:
Safari in Lapponia
Fiordi norvegesi
Koh Chang
Onsen giapponesi



Mi piacerebbe continuare questo progetto proponendo prossimamente le ispirazioni di viaggio per la primavera. Ogni volta che immagino una meta sono stimolata a cercare soluzioni e idee da realizzare in futuro, e spero che sia utile anche a voi. Anche solo per viaggiare con la fantasia.

Al momento però sto progettando il mio prossimo viaggio, cosa che sta assorbendo quasi tutte le mie energie e che sta incanalando il mio interesse. Dunque è probabile che a breve vi assillerò con i miei studi e i miei itinerari in un Paese che ormai ha un posto speciale nel mio cuore.


Nel frattempo, come sempre, se avete consigli, osservazioni, o racconti sul viaggio di oggi (il Bernina Express) da condividere, fatelo nei commenti e sarò felice di aggiungerli al post.





LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...