mercoledì 16 luglio 2014

Gita in Toscana

Sono stata due notti ad Arezzo usufruendo del cofanetto di Emozione3 che mi è stato regalato a Natale.
Tra le strutture a disposizione ho optato per l'Hotel I Portici, ed è stata davvero un'ottima scelta soprattutto per la posizione.

Per la prima volta ho viaggiato con Italo, ed è stata davvero una bella esperienza. Sembrava di stare su uno Shinkansen giapponese, sia per la velocità (300km/h) che per la comodità. Da Torino ci si impiega tre ore scarse per arrivare a Firenze.

Italo treno
Italo fermo alla stazione di Firenze

Il regionale per Arezzo ha portato un po' di ritardo, e ad aspettarci alla stazione c'era Danilo (se amate il Giappone sicuramente conoscete già il suo viaggiappone.com).
Danilo è il motivo per cui ho scelto proprio questa città. Dopo un lungo scambio di commenti sui rispettivi blog, amicizia sui social e numerose "chiacchierate" via mail era ora di vedersi di persona. Sono felicissima di averlo conosciuto di persona, e di avere avuto un'accoglienza che ha superato di gran lunga qualsiasi aspettativa. Se c'è un lato positivo dell'avere un blog è sicuramente la rete di relazioni che mi ha permesso di intrecciare, le persone che ho conosciuto, a molte delle quali mi sono affezionata e reputo amica. E poi chi trova un amico trova un tesoro è un detto sempre valido.

L'Hotel I Portici: la vista sui tetti, la nostra camera e il terrazzino. 
Hotel I Portici Arezzo


L'albergo è a cinque minuti a piedi dalla stazione, e dopo aver lasciato la valigia andiamo a pranzo da loro, dove conosco finalmente Yumiko, la moglie di Danilo.

Trascorriamo la giornata passeggiando per le vie di Arezzo, dove Danilo ci ha raccontato tantissime cose sia della storia che dell'arte della città. In questi giorni Arezzo ospita Icastica, una manifestazione di arte contemporanea con installazioni artistiche nelle vie e nelle piazze.

Alcune installazioni artistiche per Icastica.


sabato 28 giugno 2014

KTO - C'è posta per me

L'organizzazione del viaggio in Corea prosegue, anche se ultimamente l'ho un po' trascurata per dare ampio spazio al mio soggiorno ad Amsterdam.

L'itinerario è stato leggermente modificato. 

Nonostante diversi scambi di mail in alcuni ostelli non c'è stato verso di prenotare, e ho dovuto annullare la prenotazione di un hotel perché non mi convinceva del tutto.

Get up, stand up!
Ho sempre detto che mai avrei accettato di dividere il bagno con altre persone e invece ho scelto un posto dove non solo il bagno è condiviso (si trova in cortile, vicino alla cuccia di un cane troppo carino), ma anche gli spazi comuni, dato che abiteremo insieme ai proprietari e a qualche altro turista.
L'abbiamo già soprannominata affettuosamente "la comune" o "casa degli sballoni" (per le bandiere con Bob Marley sulle pareti).

So che sarà una bella esperienza, anche perché subito dopo aver prenotato ho avuto uno scambio di mail col proprietario che mi ha subito contattata per inviarmi la mappa per raggiungere l'abitazione.


Inoltre, la aspettavo da giorni e finalmente è arrivata la busta dall'Ufficio del Turismo Coreano.



Non è la prima volta che mi rivolgo ad un Ente turistico per avere materiale informativo, dato che mi era arrivato un pacco anche dal JNTO (l'Ente Nazionale del Turismo Giapponese) quando stavo preparando il mio primo viaggio in Giappone.

Hanno entrambi una sede a Parigi, e per contattarli basta scrivere una lettera o mandare una mail indicando l'itinerario, le città in cui volete andare, i mezzi con cui vi sposterete e tutto ciò che vi potrebbe servire per organizzare il viaggio.

Devo ammettere che adoro ricevere posta, e che per quanto siano utilissime tutte le applicazioni da scaricare sullo smartphone io preferisco sempre le guide cartacee, per cui tutto quello che mi hanno spedito per me è davvero molto prezioso.
Con mia grande gioia mi hanno mandato una guida turistica della Corea in italiano, che sarà una buona compagna di viaggio insieme alla Lonely Planet di cui esiste solo la versione in inglese.
Una cartina geografica della Corea e delle principali città con la mappa della metropolitana. Sono sicura che troverò diverse mappe quando sarò lì, ma averle in anticipo per me è fondamentale per iniziare a prendere confidenza e orientarmi.,
Un depliant fotografico che illustra le quattro stagioni in Corea e diverse brochure pubblicitarie.


Dal JNTO mi erano arrivate tantissime brochure (in inglese), cartine, mappe e il libretto con le tabelle orarie dei treni. Per ogni città che ho indicato c'era un opuscolo, indirizzi di hotel e le fotocopie di qualche itinerario consigliato. (Se può interessare posso recuperare la busta e scrivere del contenuto più nel dettaglio, fatemelo sapere nei commenti o in privato.)


Penso che sia una bellissima forma di comunicazione, che insieme a un sito internet ben fatto e funzionale contribuisce alla crescita del turismo nel proprio Paese.


Cosa ne pensate? Avete mai scritto ad un Ente del Turismo prima di partire?


------------------------------------------------------------------
Indirizzi utili:

Per la Corea:
ONTC - Office National du Tourisme Coreen BP 169
Tour Montparnasse - 75755 Paris Cedex 15 FRANCE
ontcparis@gmail.com
Sito Internet  (La brochure si può anche ottenere compilando questa pagina.)

Per il Giappone:
JNTO - 4, Rue de Ventadour
75001 Paris
Sito internet
Modulo di contatto
------------------------------------------------------------------

giovedì 26 giugno 2014

I mercati di Amsterdam

Dopo il post sullo shopping ad Amsterdam non potevo non parlare dei mercati, dove lo shopping per me è ancora più irresistibile. Mi piace camminare tra i banchi, guardare la merce esposta e perdermi tra i colori, i rumori e la gente.

Ne ho scelti tre, e sono quelli che mi sono piaciuti particolarmente.


BLOEMENMARKT
Il mercato dei fiori galleggiante sul Singel - Amsterdam.

Ad Amsterdam si vendono fiori un po' dappertutto, ma questo mercato è davvero unico. I negozi sono posizionati sulle chiatte nel canale, e vendono una impressionante varietà di fiori, piante e bulbi.
E' piuttosto turistico, perciò alcune cose si ripetono da uno stand all'altro (talvolta con una leggera modifica dei prezzi per lo stesso prodotto), ma personalmente l'ho trovato il paradiso dei giardini (e dei balconi) fioriti.

Oltre agli onnipresenti bulbi di tulipani ci sono tantissimi bonsai a prezzi accessibili e piante da frutto.
Ho preso i bulbi di tulipano rosa ma credo che il periodo per piantarli sia sbagliato, dovrò aspettare un bel po' di mesi per vederli fiorire. Ho anche preso un semino da cui dovrebbe nascere una piantina di acero giapponese. Seri dubbi anche sulla sua fioritura, ma resto ottimista.

Bulbi per tulipani di ogni tipo e colore.
Bloemenmarkt

Bloemenmarkt

Bloemenmarkt

Bonsai e alberi da frutto.
Bloemenmarkt

Bloemenmarkt



DAPPERMARKT
Dapperstraat 279 - Amsterdam
Aperto da Lunedì a sabato.
www.dappermarkt.nl


Il mercato più economico di Amsterdam, dove periodicamente si svolgono eventi culturali e musica dal vivo.
Multietnico e decisamente popolare, qui si possono acquistare frutta e generi alimentari a buon prezzo.

Nonostante il tempo non fosse dei migliori e gli avventori fossero per lo più anziani, l'ho trovato molto colorato e vivace. Mi piacciono i mercati "classici", quelli dove ti devi tuffare nel mucchio per aggiudicarti la maglietta migliore o la borsetta più carina durante le svendite. L'aspetto un po' caciarone mi fa sempre simpatia, insieme alle marche dai nomi improbabili (vedi foto). Mi ha ricordato un po' Porta Palazzo (paragone comprensibile solo per chi è di Torino).

Elegantissime mutande "Giovanni".
Dappermarkt

Reparto abbigliamento.
Dappermarkt


ALBERT CUYPMARKT
Albert Cuypstraat - Amsterdam
www.albertcuypmarkt.nl


In questo mercato si trova di tutto, dal cibo da asporto (patatine e hot dog, ma anche pollo fritto, tagliolini saltati e formaggi) all'abbigliamento, dalle biciclette ai fiori. Un susseguirsi di bancarelle che invadono una delle vie più particolari di Amsterdam, dove c'è anche una chiesa che è diventata un ristorante di cucina araba con specialità turche, marocchine e libanesi (Bazar Amsterdam).

Una sosta ai tavolini dei bar ci vuole proprio, dopo una bella camminata. Qui la birra ha prezzi onesti e le cameriere non ti negano mai un sorriso pur essendo molto indaffarate.


Biciclette, l'imbarazzo della scelta.
Albert Cuypmarkt

In un mercato ad Amsterdam non possono mancare i fiori.
Albert Cuypmarkt


Vi piacciono i mercati? Quale preferite tra questi?

sabato 21 giugno 2014

Shopping ad Amsterdam

Star Wars
Una vetrina a Utrecht


Non so voi, ma io quando viaggio adoro girare per i negozi alla ricerca di qualcosa di originale da mettere in valigia (o anche solo da fotografare). Questo è dunque uno speciale tour dello shopping basato sui miei gusti personali e sui negozi più particolari che ho trovato ad Amsterdam (e anche a Utrecht).



HEBBES
Salone di bellezza per animali.
Twijnstraat 49 - 3511 ZH Utrecht

Visto quanti gatti ho incontrato durante il mio viaggio, e considerato quante persone ho visto andare a spasso con il proprio cane non mi sono stupita nel vedere quanti negozi sono dedicati alla cura degli amici a quattro zampe.

HEBBES



AMSTERDAM CHEESE COMPANY
Wijde Heisteeg 9 - Leidsestraat 2 Amsterdam

Questo è solo uno dei tanti luoghi in cui gli olandesi sfoggiano la loro passione per il formaggio (in particolare per il gouda). Interi scaffali pieni di forme di formaggio, esposti come oggetti preziosi.
Avrei voluto metterne una in valigia!

Amsterdam Cheese Company



KOOT.com
(Il sito è in costruzione, dunque non ho messo il link)
Raadhuisstraat 55 - Amsterdam

Negozio di lampadari che propone pezzi classici a forme moderne. Come quelli della foto.
(A me piace il coniglio.)
Questo negozio si trova in una via porticata bellissima con negozi e hotel, andateci anche solo per vedere il palazzo che li ospita.

KOOT.com


Negozi di souvenir
Un po' dappertutto ad Amsterdam.

Segnalati dall'inconfondibile zoccolo di legno gigante all'ingresso (in cui si infila sempre qualche turista per una foto ricordo dal gusto kitsch) questi negozi hanno souvenir per tutti i gusti. Dagli oggetti più classici come cartoline, magneti e ceramiche dipinte ai tipici regali orrendi da portare ai parenti come le palle di vetro con la neve o, appunto, gli zoccoli olandesi.
Per i più originali ci sono i personaggi "non vedo - non sento - non parlo" (foto in basso) in versione nani da giardino colorati o conigli. La pecora gigante non so se è in vendita.

Personalmente mi piace compare una toppa da cucire con lo stemma della città e sono una di quei viaggiatori in via d'estinzione che amano spedire una cartolina a parenti e amici.

Souvenir Amsterdam
Souvenir Amsterdam


KWEKKEBOOM
Reguliersbreestraat 36

Non so se si può considerare shopping vero e proprio, ma di sicuro questa pasticceria è una tappa che merita non solo per i dolci che vende ma anche per la bellezza della facciata e degli interni.

Kwekkeboom ha quattro negozi ad Amsterdam, ma quello a cui mi riferisco si trova in Reguliersbreestraat 36 che è il più antico (fondato nel 1890).
Nel sito ho letto che sono alla ricerca di personale, sarebbe da farci un pensierino.

Kwekkeboom


LITE DARK
Utrechtsestraat 22 / Zeedijk 59A - Amsterdam

Questo negozio vende principalmente frullati di frutta fresca energetici e naturali, e non l'avrei inserito in questa lista se non fosse per un particolare.
Avete notato le piantine che ci sono sulle cassette di frutta nella foto? Vi ricordano qualcosa?
Ho scoperto che vanno di moda i succhi di wheatgrass ("erba di grano") a cui vengono attribuiti benefici miracolosi per la salute e la linea.
Sarà, ma a me sembra uguale uguale all'erba gatta. E' per questo che Sandro si mantiene in forma?

LITE DARK



MAGNA PLAZA
Nieuwezijds Voorburgwal 182 - Amsterdam
Nel sito ci sono bellissime foto storiche.

I centri commerciali sono tutti un po' uguali dappertutto, e Amsterdam non fa eccezione. A parte Magna Plaza che non propone chissà quale negozio all'interno ma si trova nel bellissimo palazzo dell'ex ufficio postale centrale.
Se entrate a vederlo passate dal bar d'epoca al piano terra.

MAGNA PLAZA



VAN HIER TOT TOKIO
Prinsengracht 262 - Amsterdam

Negozio di antiquariato giapponese per uno shopping di lusso dedicato a chi se lo può permettere. Una sbirciatina non costa niente e regala visioni stupende già dalla vetrina, dove sono esposte armature giapponesi, statue e mobili antichi.

VAN HIER TOT TOKIO



CATS&THINGS
Hazenstraat 26 - Amsterdam

Il negozio dedicato agli animali più carino di Amsterdam. Si trova in una delle zone che mi sono piaciute di più (Jordaan) ed è il paradiso dei gatti (e dei gattari). C'è un po' di tutto, dai giochi ai distributori di croccantini. E se siete curiosi di sapere cosa fa il vostro gatto quando non ci siete qui vendono anche le mini-telecamere da appendere al collarino.

CATS&THINGS


SUPERDRY
Kalverstraat 182 - Amsterdam

Questo negozio è stato il mio diavolo tentatore per tutta la permanenza ad Amsterdam. Il reparto donna ha capi bellissimi, giubbotti, felpe, vestiti dal taglio e dai colori ispirati al Giappone (e non solo per le scritte in giapponese). Non ho resistito e mi sono comprata una maglietta e una felpa (vedi foto).

Per farvi un'idea andate nello shop on-line e ditemi se non ho ragione.

SUPERDRY


ADIDAS
Vi segnalo questo negozio non tanto per l'originalità della marca (direi che è abbastanza famosa) quanto per l'abbigliamento da donna dedicato ai mondiali in Brasile. Mi dispiace per la foto venuta male, perché la vetrina è davvero molto bella. (Qui ci sono tante foto della collezione Adidas Mondiali 2014).

ADIDAS


FURRY BONES
Damstraat 7-1 - Amsterdam.

Personaggi adorabili disegnati, neanche a dirlo, da un'artista giapponese (Misaki Sawada).
Ad Amsterdam non c'è un negozio dedicato, ma c'è un'ampia collezione nel negozio "Aziatische Runs" in Damstraat 7-1. Se invece non potete resistere nel sito c'è anche lo shop on-line!

Il mio preferito è questo.

FURRY BONES


Vi piace fare shopping in vacanza? Quali sono gli oggetti che preferite?

sabato 14 giugno 2014

I cinema di Amsterdam

Ormai mi conoscete. Visto il lavoro che faccio ho una specie di deformazione professionale che mi porta ad avere un occhio di riguardo per i cinema anche quando viaggio. (Questo, per esempio, è uno dei post sui cinema di Tokyo).


Ad Amsterdam ho trovato il cinema più bello mai visto fino ad ora, il Teatro Tuschinski.

Si tratta di un palazzo con la facciata e gli interni Art Deco aperto nel 1921. Si trova tra il mercato dei fiori galleggiante (Bloemenmarkt), la piazza con la torre della zecca (Munttoren in Muntplein) e Rembrandtplein.
Oggi appartiene al gruppo Pathè e la grande sala da 1400 posti è stata suddivisa in tre più piccole. La sala più grande ha ora 740 posti e ci sono altre tre sale nella parte nuova del cinema.

Gli interni sono talmente belli che il cinema propone visite turistiche all'interno del palazzo. Io sono entrata a curiosare nel grande atrio dove c'è una cupola illuminata sul soffitto e tappeti rossi anche sulla scalinata.
Spettacolare.

La facciata del Tuschinski
Tuschinski

Tuschinski: la facciata, le luci sul soffitto e le decorazioni art deco, la cupola illuminata nell'atrio,
le porte in legno e la cassa esterna (momentaneamente chiusa)
Tuschinski

Questo è proprio un cinema dove mi piacerebbe lavorare.
Tuschinski
--------------------------------------------------------
Tuschinski - Pathè
Reguliersbreestraat 26 - 34, Amsterdam
Biglietti: Intero € 11.50 - Ridotto € 9.00
www.pathe.nl/bioscoop/tuschinski
--------------------------------------------------------


E poi c'è questo gioiellino.
Il Film Theater De Uitkijk è un vero cinema d'essai, con i suoi 86 posti a sedere. Nel 1914 un vecchio magazzino in Prinsengracht  è stato trasformato in questo cinema esclusivo, che è anche il più vecchio di Amsterdam. Nel 2007 è stato riaperto da un gruppo di studenti che lo gestisce con entusiasmo e impegno.
Per me sarebbe un sogno poter lavorare qui.

Il cinema si trova all'interno di questo bellissimo palazzo
Film Theater De Uitkijk

Le locandine dei film in programmazione, titoli degni di un cinema d'essai.
Film Theater De Uitkijk
 ------------------------------------------------
Film Theater De Uitkijk
Prinsengracht 452, Amsterdam
Ingresso € 9 - La sala può essere affittata per proiezioni private.
uitkijk.nl
-------------------------------------------------


Infine, un cinema storico.
L'ultimo cinema è lo storico Rialto, inaugurato nel 1920. Aveva un'unica sala da 1500 posti, ma nel 2007 è diventato una multisala (3 sale). L'architettura della facciata è squadrata e non mi piace particolarmente, ma si integra bene con i palazzi ai lati e mi piace l'insegna.

Lo storico cinema Rialto
Cinema Rialto

---------------------------------------------
Cinema Rialto
Ceintuurbaan 338, Amsterdam
Biglietti: Da lunedì a giovedì € 9 - Venerdì/Sabato/Domenica € 10
---------------------------------------------

mercoledì 11 giugno 2014

I gatti di Amsterdam


Ho visto gatti nelle vetrine dei negozi, tra i tavoli di un bar all'aperto, passeggiare tranquilli sui marciapiedi in cerca di cibo. Alla finestra, sui tetti e persino nei coffe shop.



Questa è la mia raccolta fotografica dei gatti di Amsterdam (e non solo) .



Sonnecchio, ma tengo d'occhio cosa succede in strada.
Gatto rosso alla finestra


In questo marciapiede non c'è trippa per gatti!
Gatto rosso e bianco


Ciao, mi chiamo Cannolo e vivo in un coffee-shop.
Gatto tigrato con occhiaie


La petinoira.
Gatto bianco alla finestra


Pancia appesa, via e camminare.
Gatto rosso tigrato


Gatto da guardia.
Gatto bianco e nero


Cuccetta di vimini davvero chic.
Gatto tigrato


Piano sequenza.
Gatto alla finestra


Gatto cameriere in giro per i tavoli a caccia di mance.
Gatto tigrato


Bellezza alla finestra.
Gatto alla finestra


Gatto in vetrina.
Gatto alla finestra


La gatta sul tetto che scotta.
Gatto sul tetto


Eravamo quattro mici al bar.
Gatto bianco al pub


Vieni qui uccellino, non ti faccio niente.
Gatto nero e uccellino


Gatto negoziante.
Gatto nero


La goduria di dormire sulla tovaglia appena stirata.
Gatto nero alla finestra


Gatto giardiniere.
Gatto bianco e nero

Mi hanno chiuso fuori, aprite!!
Gatto arancione


La portinaia.
Gatto bianco e nero alla finestra


Questo è proprio uno strano gatto. Ah no...
Cagnolino


----------------------------
- Piccola parentesi -

Piccolo di rondone
Visto che sono in tema, vi presento questo essere minuscolo che ho trovato ieri mentre facevo giardinaggio sul balcone.

Non so da voi, ma quest'anno i rondoni sono tornati a Torino in massa e nello specifico il tetto del mio palazzo è pieno di nidi a cui fanno ritorno all'inizio dell'estate dopo un lungo viaggio.

Probabilmente il piccolo è caduto dal nido, ma non so da quanto tempo fosse sul mio balcone.

Ha ancora le piumette e le ali sono un mucchio di ossicini prive di penne. Lungo circa 5 centimetri per 10 grammi di peso.

Sono riuscita a dargli da bere e poco poco da mangiare, mentre cercavo di farmi venire in mente una soluzione per non farlo morire. Dopo diverse telefonate ho chiamato la LIPU che mi ha consigliato la clinica veterinaria di Grugliasco, dove l'abbiamo portato subito. 

Domani li chiamo per avere notizie.

*Aggiornamento del 2 luglio, quasi un mese dopo il recupero.
Il piccolino sta bene, viene nutrito regolarmente e cresce, ma ci vorrà ancora un po' di tempo per poterlo reinserire in natura.
 ----------------------------

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...