Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

venerdì 20 aprile 2018Aggiornato il:

Viverone in solitaria

Viverone è presente nei miei ricordi d'infanzia, quando papà mi portava a fare
il bagno al lago e io ero felice perché il mare mi faceva un po' paura.
Il lago invece mi rassicurava. 
Non c'erano onde che mi trascinavano a riva. 
Non dovevo faticare per stare a galla. 
Non dovevo dimostrare di essere brava a nuotare, non lo sono mai stata. 
Potevo stare a mollo e diventare un carboncino sotto il sole.

Negli anni ho imparato ad amare il mare, ma il lago resta sempre il mio posto preferito.

gattosandro viaggiatore

Viverone in solitaria

Nell'ultimo mese sono stata a Viverone tutte le settimane, ma non ero mai scesa a guardare il lago. Non tanto per mancanza di tempo, quello ne ho avuto in abbondanza. Era più per il timore di piombare in uno stato d'animo malinconico che ultimamente non so gestire. Non è sempre facile conciliare la propria fragilità con la necessità di essere forti. Sono due lati della propria personalità difficili da mettere d'accordo.

Mi viene da sorridere al pensiero che mi definisco una viaggiatrice, quando non ero mai stata da sola in un posto, non avevo mai prenotato una singola, non avevo mai dormito da sola in una camera d'albergo. Mi sento anche un po' ridicola adesso che ci penso. Voglio dire, sono adulta, cosa c'è di così strano o emozionante nel fare una piccola vacanza da sola?

mercoledì 11 aprile 2018Aggiornato il:

Creare biglietti da visita con Canva

Conoscete Canva? Sono sincera, conosco questo sito da un anno scarso, più o meno da quando il mio adorato PicMonkey è diventato quasi completamente a pagamento.

Per chi non sapesse di cosa sto parlando, spiego brevemente.
PicMonkey è un programma online che permetteva di modificare le foto, di creare collage, di aggiungere effetti ecc. gratuitamente. Solo alcune opzioni PRO erano a pagamento. Quasi tutte le foto di questo blog sono state elaborate con PicMonkey negli ultimi cinque anni. Ora non si può fare più nulla se non si paga la quota premium che al momento è di € 7.49 al mese.

Ora, non voglio passare per taccagna, un pensierino sull'investimento l'ho fatto. Ma considerando che ultimamente pubblico pochissimo e che spesso mi serve un editor di immagini per inserire semplicemente la scritta "gattosandro viaggiatore", quei soldi mi sembrano eccessivi. In futuro, se ricomincerò a lavorare con più costanza al blog, potrei cambiare idea.


PicMonkey
gattosandro viaggiatore


Canva
gattosandro viaggiatore

mercoledì 4 aprile 2018Aggiornato il:

Itinerario di viaggio in Indonesia

L'Indonesia è una meta che mi attira moltissimo. Mi dà l'impressione di poter unire la mia voglia di mare, città e natura in un colpo solo.

I miei parametri per la stesura di questo itinerario di viaggio in Indonesia sono:
Periodo: da fine luglio a metà agosto
Durata: tre settimane
Budget: bassissimo
Missione: cercare le soluzioni più economiche in assoluto (per questo troverete come opzioni di scelta sistemazioni spartane e trasferimenti prevalentemente via terra).


  • VOLO
Come prima cosa ho controllato i voli. Come periodo sto guardando indicativamente da fine luglio a metà agosto, tre settimane complessive. Ho trovato voli Malpensa / Giacarta andata e ritorno a buone tariffe. Circa € 650 con Turkish scegliendo lo scalo lungo (che odio, ma potrei sfruttarlo per vedere al volo Istanbul), sui € 750 con scalo breve a Dubai con Emirates.

La ricerca del volo con partenza da Torino vede lievitare il prezzo di quasi € 200 e gli scali diventano due. È frustrante avere un aeroporto vicino e non poterlo usare quasi mai.

mercoledì 28 marzo 2018Aggiornato il:

Itinerari e ispirazioni di viaggio



Per quanto riguarda il viaggione estivo non sono mai stata così in alto mare come quest'anno. Siamo praticamente ad aprile e non ho ancora idea di cosa farò tra soli quattro mesi, e la cosa mi preoccupa non poco.

Questa modifica alla mia solita abitudine di scegliere la meta intorno ai primi dell'anno è dovuta ad una serie di fattori che mi hanno scombinato un po' tutto, dalla vita quotidiana ai progetti a lungo termine. E questo è anche il motivo per cui ultimamente pubblico così poco. 

In realtà sto lavorando tantissimo per far crescere il blog, o almeno ci provo, ma al momento si tratta di un lavoro "dietro le quinte". Spero di potervi mostrare i risultati dei miei sforzi in tempi brevi.

Dopo questa lunghissima premessa (per me doverosa nei confronti di chi mi supporta - e sopporta - sempre con grande affetto) vado al dunque. Ho in mente alcune mete e non ho niente di sicuro in mano, ma questo non mi impedisce di organizzare il viaggio lo stesso. Se poi non posso partire, Amen. Se invece posso partire (e me lo auguro di cuore) ho già tutto pronto. 
Un po' come ho fatto in passato per le ispirazioni di viaggio.

giovedì 1 marzo 2018Aggiornato il:

Tre giorni a Genova




Metti che hai tre giorni liberi che coincidono con una data importante.
Metti che hai organizzato una fuga romantica ma la devi disdire per problemi non da poco.
Metti che ti rassegni al fatto di dover restare a casa, ma a poche ore da quella che doveva essere la partenza si prospettano le possibilità di partire lo stesso.

Che fai? Io, nel dubbio, ho buttato in valigia quattro cose (sbagliate) e sono corsa alla stazione.

È come viaggiare all'avventura, direte voi.
È come partire a muzzo, penso io.

Dunque vado a Genova, senza aver prenotato niente. Mal che vada dormirò sotto un ponte.
Ecco dunque il racconto dei miei tre giorni a Genova.



giovedì 15 febbraio 2018Aggiornato il:

Vietnam e Singapore - Come riempire la valigia di souvenir (e ricordi)

Quando torno dai miei viaggi mi porto dietro un bagaglio che non ha prezzo, pieno di emozioni, cultura e ricordi. E poi c'è il bagaglio fisico, quello che riesco a riempire all'inverosimile di cose più o meno utili. 

Fate conto che oltre ai nostri trolley avevamo una valigia (enorme e vuota) da riportare in Italia, e al grido di "massì, lo compro, tanto ho una valigia in più a disposizione" ho davvero esagerato.

Per una questione di pudore questa è solo una selezione, divisa in categorie, delle cose che mi sono portata a casa dal Vietnam (e da Singapore). A mia discolpa va detto che gran parte di questi acquisti sono finiti sotto l'albero di Natale e regalati a parenti e amici. Sai com'è, ormai mi porto avanti e i regali li prendo ad agosto.




  • Cibo & company


Questa è la categoria che si è presa il novanta per cento dello spazio. Abbiamo comprato utensili da cucina (come gli scola-noodles), salse per cucinare, te e infusi, tazze. In più, siamo andati al supermercato e abbiamo riempito il carrello di prodotti coreani da dispensa. Perché è vero che qualcosa lo si trova anche a Torino, ma in Vietnam c'è più scelta a un costo decisamente inferiore.

Selezione di prodotti da dispensa: salse vietnamite per cucinare,
condimenti coreani per marinare la carne (per preparare lo squisito bulgogi),
agar agar (che si usa come la colla di pesce ma deriva dalle alghe rosse),
alghe per kimbab (o sushi) e parecchio wasabi giapponese.