Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

giovedì 2 dicembre 2010Aggiornato il:

Kyoto - Golden Pavillon, Ryoanji Temple e Inari Shrine

Siamo stati a Kyoto due notti, davvero pochine per una città così bella. Bisognerebbe starci almeno quattro o cinque giorni, ma per esigenze di itinerario e tempo bisogna rinunciare ad alcune visite per non perdere altri posti. Quando ho cominciato a studiare l'itinerario del viaggio ho inserito Kyoto come meta obbligata, ma non immaginavo che fosse così grande. Abbiamo dovuto scegliere cosa visitare, e con gli spostamenti (lunghissimi) in autobus e il caldo patito più che nelle altre città, è stata sicuramente la più stancante delle tappe.
La stazione è ultra-moderna, un po' in contrasto con una città che mantiene un aspetto decisamente tradizionale. Avevo letto che nei ristoranti della stazione si mangia molto bene ma purtroppo non abbiamo avuto il tempo di provarli. In compenso il banchetto con il timbro era in bella vista vicino all'uscita (in altre stazioni non è stato così facile trovarlo). 

Il timbro della stazione JR di Kyoto
Timbro


Una giornata è stata completamente dedicata ai monumenti famosi, la scelta dei santuari da vedere è stata difficile e forse completamente sbagliata per due motivi: 
- decidere di vedere il Golden Pavillon e l'Inari Shrine nello stesso giorno esclude ogni speranza di avere ancora tempo per inserire una terza visita siccome sono agli estremi opposti della città;
- scegliere posti famosi come il Golden Pavillon significa immergersi nella folla di turisti (italiani, francesi, spagnoli) ovvero: un'esperienza tutt'altro che spirituale...
Eppure, ho proprio scelto queste mete e anche se è stata una sfacchinata posso dire che ne è valsa la pena.

Per spostarsi in autobus conviene fare il biglietto giornaliero
(costa 500 yen)
Kyoto City Bus One Day Pass

Kyoto City Bus One Day Pass


Come ho raccontato nel post del viaggio il Golden Pavillon mi è sembrato più affascinante in foto che non dal vivo. E ancora adesso che riguardo tutte le foto mi sembra davvero spettacolare. Eppure lì non ho avuto la stessa sensazione, forse la massa di turisti ha tolto un po' di magia, o magari la stanchezza mi ha fatto vedere le cose in maniera strana, chissà...

 L'opuscolo del Golden Pavillon
Golden Pavillon

Il biglietto di ingresso costa 500 yen
(ed è un bellissimo souvenir!)

Golden Pavillon

Foto ricordo con faccia dubbiosa in splendido contesto!
Golden Pavillon


Dal Golden Pavillon siamo andati al Ryoanji Temple, perché è vicino (10 minuti a piedi, ma c'è anche il pullman se la calca non vi spaventa) che ci è stato consigliato più che altro per un ristorantino di tempura che si trova all'interno del parco. Peccato che il ristorante fosse accessibile solo alle comitive che avevano prenotato, ma in ogni caso non eravamo tanto sicuri che fosse proprio il posto giusto... quindi abbiamo rinunciato alla tempura e optato per un pranzo di sushi a nastro!
Tornando al Ryoanji Temple, l'ingresso è gratuito se si vuole passeggiare nel parco (c'è un laghetto molto carino pieno di fiori di loto), ma per vedere il "Rock Garden" bisogna pagare 500 yen. Bisogna togliersi le scarpe prima di salire sulla pedana di legno e lasciarle nei ripiani, poi finalmente si arriva al giardino zen.

Il biglietto di ingresso al Rock Garden
Rock Garden

L'opuscolo del Ryoanji Temple
Ryoanji Temple

La mappa del Ryoanji Temple
Ryoanji Temple Map


Per arrivare al Fushimi Inari Shrine abbiamo dovuto attraversare tutta la città, tornare alla stazione di Kyoto e prendere il treno per Inari. Ci abbiamo messo più di un'ora. Il santuario si trova appena usciti dalla stazione, e come quasi tutti i santuari non si paga nessun ingresso (facoltativamente si fanno delle offerte, magari per scrivere e appendere una tavoletta votiva).
Nonostante sia famosissimo era quasi deserto, probabilmente l'orario (tardo pomeriggio) era quello giusto per una visita quasi solitaria. E' enorme, si cammina attraverso i Torii rossi lungo percorsi che sembrano non finire mai. Davvero affascinante, anche se ad un certo punto può sembrare un po' inquietante siccome sembra di stare in un labirinto tipo "Shining"! Ho trovato un video che rende l'idea, eccolo.

I Torii rossi del Fushimi Inari Shrine
Fushimi Inari Shrine


1 commento:

  1. Di queste cose ho visto tutto finalmente XD
    AMO il tempio Inari *_* I giardini zen non mi convincono molto. Invece il padiglione d'oro anche se condivido abbastanza le tue osservazioni mi è piaciuto, ma bisogna dire che ero stata già delusa dal padiglione d'argento...che non è d'argento XD Sembrerà idiota non aver guardato prima ma non volevo rovinarmi la sorpresa e ci sono rimasta male!

    RispondiElimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente la moderazione ai commenti dei post più vecchi per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...