Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

venerdì 8 febbraio 2013Aggiornato il:

Le delizie di Guangzhou (Canton)

Una delle cose che più mi esaltano del prossimo viaggio in Cina è che passeremo da Guangzhou. Più famosa col nome Canton, è una città enorme con diversi posti da visitare, ma il mio particolare interesse è dovuto principalmente al cibo! Proverò l'autentica cucina cantonese, e solo a pensarci ho l'acquolina.

La caratteristica della cucina cantonese è il sapore leggermente dolce delle pietanze, e sono fondamentali le salse: salsa hoisin, salsa di ostriche, salsa di prugne e salsa agrodolce. Altri ingredienti tipici sono le cipolle, la soia e tutti i suoi prodotti, l'aglio (in quantità abbondanti quando si tratta di dover coprire gusti forti come le interiora, piatti da cui cerco di stare alla larga), zenzero, peperoncino, polvere di 5 spezie, pepe bianco e anice stellato.

Ecco cosa non mancherò certo di provare.

- Noodle SHAHE (SHAEFEN)












Sono tagliatelle bianche, abbastanza larghe e scivolose (si prevedono figuracce con le bacchette!).






- Spaghetti di riso fritti con manzo
con ogni tipo di verdura.

http://www.myrecipes.com

















- "YUM CHA"  significa "bere il tè al mattino".
(La colazione non è quella a cui siamo abituati.)

Il tè viene accompagnato da una carellata di DIM SUM (ravioli con ogni tipo di ripieno).
Può fare una strana impressione, ma se sono riuscita a fare colazione con uova e bacon riuscirò senza problemi a provare i dim sum!
Nei ristoranti in genere ci sono dei fogli che riportano tutti i dim sum disponibili e il prezzo. Per ordinare bisogna segnare a penna quello che si desidera, e poi aspettare che passino i camerieri con i carrelli divisi per tipo di cottura (ci sarà il carrello dei dim sum al vapore, quelli fritti, al forno...).

Ho trovato un menu in pdf (è del Ristorante Guangzhou Dim Sum), è abbastanza facile da capire perchè ha la traduzione in inglese.












- HOT POT
Il classico pentolone bollente in cui cuocere la carne e le verdure.
E' sicuramente un piatto invernale, ma a forza di trangugiare noodle bollenti d'estate ho scoperto che mangiare cose calde regola la temperatura interna del corpo e aiuta a rinfrescarsi (so che sembra assurdo, ma su di me funziona).





- PEARL RIVER BEER
Prodotta dalla Zhujiang Brewery fondata nel 1985, è uno dei 4 marchi cinesi di birra nazionali (insieme a Tsingtao, Snow Beer e Yanjing). Viene fatta proprio a Guangzhou ed è molto popolare nel sud, dunque penso che la berremo spesso.


- QING PING Market
Considerando che i cantonesi sono famosi per "mangiare qualsiasi cosa che abbia le gambe (tranne i tavoli e le sedie)" non so cosa aspettarmi da questo mercato famoso per la stravaganza e la varietà degli articoli proposti. Chissà se è davvero autentico, o se anche qui i turisti vengono attratti da scorpioni e insetti...




La ricerca continua, l'itinerario è quasi definitivo.
Come sempre, sono davvero molto graditi consigli, idee e commenti.


Fonti fotografiche:
www.chinahighlights.com
www.lifeofguangzhou.com
www.guangzhoutravelguide.com

30 commenti:

  1. Le interiora, aglio o non aglio, credo preferirei evitarle in ogni caso. Gli altri piatti invece mi hanno fatto venire l'acquolina appena sveglia! Sono curiosa in particolare sui diversi tipi di Dim Sum, mi raccomando prendi nota di quelli che assaggi e poi facci un resoconto!
    E ovviamente anche il Qing Ping market mi incuriosisce parecchio, chissà cosa intendono con "tutto quello che ha le gambe"... non sono del tutto sicura di volerlo sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso dire con certezza di non aver mangiato le interiora, ma se fosse preferirei non saperlo! In Cina non sempre abbiamo trovato menu in inglese, quindi ordinavamo un po' a caso sperando di azzeccare il piatto giusto (e non sempre ci è andata bene...)
      Questa volta spero di riuscire ad essere più intraprendente cercando di spiccicare qualche parola in cinese. Tanto lo so che non mi capiranno, ma almeno ci voglio provare!!

      Elimina
  2. E' da un po' che non mi aggiorno sui tuoi post e ora scopro che riparti per la Cina, proprio un grande amore! Ciao bimba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì mi piace tanto, spero che anche questo viaggio mi regalerà tante belle emozioni. Grazie ♥

      Elimina
  3. Affascinante, ma a me l'acquolina in bocca proprio non viene; agli occhi sì, come tutte le cose nuove ed originali, e questi piatti, per la composizione e per l'esposizione, lo sono.
    A rileggerci e rivederci più avanti, con il seguito dell'avventura.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un tipo di cucina che a me piace molto, solo che una volta provata l'originale è difficile apprezzare quella che abbiamo qui. E' un po' come mangiare la pasta all'estero, ci assomiglia ma non è la stessa cosa... Per questo la mia, oltre ad essere acquolina, è nostalgia dei sapori.

      Ciao gatto

      Elimina
  4. Quando sono all'estero, o semplicemente davanti ad una colazione a buffet (non solo in Giappone) mangio come un mostro qualunque cosa...in Giappone spesso al mattino pensavo : " ho fatto colazione con cose che voi umani...", tipo quando mi facevo di onigiri alla bottarga :-) o con gli umeboshi...seguiti da caffè, zuppa di miso e salmone...
    Spesso quando viaggiamo una componente fondamentale dell'hotel è: "c'è la colazione...come dicono sia..." ad esempio tra una decina di giorni abbiamo trovato un super albergo a Venezia, approfittando del carnevale passato, del periodo e di potersi muovere anche infra settimanalmente ad un prezzo più che buono, e lo abbiamo scelto per i feedback sulla colazione...anche io mangio tutto quello che a quattro zampe (o quasi, per motivi etici) e non ho preclusioni per le frattaglie...anzi ;-) mi sa che mi troverei bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Umeboshi e natto...non riesco a mangiarli durante il giorno, figuriamoci al mattino!!! Adoro tutta la cucina giapponese ma queste due cose sono troppo forti per me :)
      Di mattina sono famelica! In vacanza cammino tantissimo, bisogna fare il carico di energie!
      Buona gita a Venezia!

      Elimina
  5. Sempre a tema cibo: sto provando gli spaghetti di riso che ho trovato al supermercato con varie combinazioni di verdura e o carne, vengono piuttosto buoni! Sempre al supermercato vendono le buste con varie verdure dentro per appunto fare le "Fried vegetable Chinese style"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono tantissimo gli spaghetti di riso, faccio spesso la spesa nei negozi di alimentari cinesi (che poi cucina Lore, naturalmente, visto che non so cucinare!)

      Elimina
  6. Stai davvero organizzando un viaggio interessantissimo. Visto l'orario mi sta venendo appetito nel guardare quelle foto! :-P

    RispondiElimina
  7. Fame.
    Ma tanta...
    Sarà sicuramente un bellissimo viaggio.
    Quanto al mercato, io li adoro. Ho visto quelli africani in cui, animali a parte, c'era la parte dedicata alla stregoneria, quindi ossa di animali e polverine varie che erano davvero curiose.
    Ti divertirai un sacco... mangia un paio di ravioli anche per me :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto qualche mercato in Africa ma non ho mai visto le parti dedicate alla stregoneria. In Cina la chiamano medicina tradizionale ma credo che il principio sia lo stesso :)

      Elimina
  8. Anche io mi informo sempre sulla cucina prima di partire, così poi vado a colpo sicuro quando sono là e non rischio di ridurmi a McDonald per disperazione ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono ricorsa a McDonald più di una volta! A Torino non ci vado mai, ma spesso in vacanza mi ha salvata dal digiuno...

      Elimina
  9. Noi abbiamo fatto il secondo anniversario l'altro giorno e dobbiamo ancora andare in viaggio di nozze. Quasi quasi ti copio l'itinerario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri!! Sarebbe un bellissimo viaggio di nozze!

      Elimina
  10. Mmmm che fame!!!
    Io faccio sempre la colazione salata anche qui, non amo molto biscotti e dolci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per svegliarmi ho bisogno del caffè, poi salato tutto il giorno...

      Elimina
  11. Ecco, leggere questo post a quest'ora forse non è stata una grande idea perchè mi ha fatto venire una gran fame :D
    Però l'importante è essere tornata qui a leggerti :)))

    RispondiElimina
  12. Ma che meraviglia questo blog! Anche io prima di partire per una qualsiasi meta mi informo sul cibo locale... preferisco andare sul sicuro e non lasciarmi sfuggire le novità!
    Ti seguo, così potrò leggere tutti i tuoi post :)

    RispondiElimina
  13. Io credo che la cosa più ardua a colazione sia stato il salmone in Alaska (forse perché si accompagnava a salmone a pranzo e a salmone a cena). A Pechino sono riuscita ad assaggiare i dolcetti del festival della luna: acchiappati al mercato da un bidone e addentati al volo, credo contenessero un trito di carne zuccherata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salmone a colazione, pranzo e cena??? Non potrei farcela, anche se l'Alaska....WOW, mi sembra la meta per un viaggio affascinante! Come l'hai scelta?
      I dolcetti acchiappati al volo da un bidone mi fanno ridere e spaventare, ahaha mi immagino la sorpresa :)

      Elimina
  14. NeoBux is a very popular work from home website.

    RispondiElimina
  15. Find out how THOUSAND of individuals like YOU are working for a LIVING online and are fulfilling their wildest dreams right NOW.
    GET FREE INSTANT ACCESS

    RispondiElimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente la moderazione ai commenti dei post più vecchi per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...