Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

mercoledì 24 dicembre 2014Aggiornato il:

Curiosità coreane #5 Il gatto va sempre di moda

Concludo il ciclo delle mie curiosità coreane con un grande classico. Lo sanno tutti che ho un debole per i gatti (e dal titolo del mio blog suppongo che lo immagini anche chi non mi conosce), e quando viaggio spero sempre di incontrarne qualcuno.

goyangi
Incontri gatteschi in Corea

sabato 20 dicembre 2014Aggiornato il:

Curiosità coreane #4 L'arte delle piccole cose

Penso che per vedere cose belle non si debba per forza andare in un museo. Certe volte basta avere la pazienza di guardarsi intorno e cercare. Guardare con l'occhio giusto.


  • Tanti piccoli modi di fare arte.

Comincio con due piccole mostre - nel senso che i lavori esposti misurano circa 8x8 cm - che ho trovato all'interno del municipio di Seoul. 
Nelle foto a sinistra i piccoli dipinti raffigurano gli antichi ingressi delle abitazioni tradizionali. Niente di particolare, se non fosse per la minuziosa cura dei dettagli e l'uso del colore. 
Nelle foto a destra i disegni sono fatti con gli smartphone e i tablet, e fanno parte di un progetto per ampliare il concetto di fare arte utilizzando la tecnologia. 

piccola arte



mercoledì 17 dicembre 2014Aggiornato il:

Curiosità coreane #3 Macchinine & co

Devo essere sincera, in fatto di macchine la Corea mi ha un po' delusa. Rispetto al Giappone, dove si prediligono le dimensioni ridotte e si vedono in giro macchinine e furgoncini che sembrano usciti da un disegno di Miyazaki, i sudcoreani hanno ceduto al fascino dei macchinoni e degli orribili SUV.

Qualcosa però si salva, soprattutto per il concetto di estetica tipicamente asiatico che non può non fare simpatia.


  • L'auto coreana che spopola in patria.

Se chiedete a un bambino di disegnare una macchina è probabile che gli verrà fuori una cosa tipo la Kia RAY. E questo per me non è per niente un male. Un musetto adorabile e una forma essenziale, da cartone animato. Non per niente è stata scelta come Papamobil durante la permanenza del Papa in Corea quest'estate (la sua era una Kia Soul). Ce ne sono tantissime in giro, e a vederle tutte insieme fanno simpatia persino in mezzo al traffico di Seoul.

Per renderla ancora più simpatica ci sono i kit per personalizzarla, ma la mia preferita è quella rosso carminio. 

kia ray

mercoledì 10 dicembre 2014Aggiornato il:

Curiosità coreane #2 Negozi (fighissimi) a tema

Del mio shopping coreano ho già parlato qua.

Gli imperdibili in Corea sono DAISO e ARTBOX (se cliccate sui link entrate nel magico mondo dello shopping on line coreano che visto il periodo natalizio cade a fagiolo) in cui ho comprato quasi tutti i souvenir.

Ma come sono i negozi coreani? E quali sono i più strani/belli/originali?

  • Barbie

Personaggio conosciuto e amato (a volte odiato) in tutto il mondo. Io, personalmente, la amo da sempre e la preferisco ai vari Hello Kitty di cui inizio a non poterne più.

A Seoul Barbie non è solo un negozio monomarca, ma viene utilizzata come modella in un sacco di vetrine.
Al posto di avere manichini a grandezza naturale, una Barbie con un abito della collezione. Non è geniale?
Come potete vedere nella foto, vanno forte anche nelle vetrine che espongono calzature, ma il top è sicuramente il salone per capelli di Barbie dove ci si può acconciare e truccare come lei.


Barbie
Barbie
Barbie Hair&Store - Seoul Bangbae Station exit 4


mercoledì 3 dicembre 2014Aggiornato il:

Curiosità coreane #1 Quella storia in sospeso sulla poo poo

Forse avrete sentito parlare dei famosi bagni giapponesi, quelli che hanno tremila bottoni a cui corrispondono altrettante funzioni (molte delle quali assolutamente incomprensibili). 
Bene, anche la Corea in fatto di bagni non scherza. Bagni pubblici, per la precisione.

Che siate in un ristorante o un autogrill sperduto, la pulizia è la prima cosa che noterete. 
Poi, a seconda del luogo, potrete scoprire che la luce si accenderà solo dopo aver messo la sicura alla porta per evitare sprechi energetici. Oppure che per mettervi a vostro agio partirà una musica di sottofondo.

Una volta stabilito che il sedile è più pulito di una maglia messa tutta la notte in candeggina potete fidarvi: sedetevi, che inizia il divertimento.
Le funzioni possono variare da modello a modello, ma grossomodo di base sono sempre le stesse:
- riscaldamento sedile
- musichette copri-rumori imbarazzati o finto sciacquone
- funzione bidet uomo o donna, a temperatura regolabile, più scelta di direzione del getto d'acqua (la prima volta può spaventare, dato che spunta fuori un pìrulo che spara acqua con una potenza inaudita).