Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

lunedì 4 aprile 2016Aggiornato il:

Organizzando il viaggio in Cina: dove dormire

L'organizzazione del mio terzo viaggio in Cina prosegue. Uno degli aspetti più importanti per me è la scelta dell'albergo/ostello/rifugio. In questo periodo sto monitorando le offerte di booking.com, perché è vero che la Cina non è cara, ma so benissimo che bisogna scegliere con molta cura per non rischiare di finire in un posto da incubo.

I miei criteri di scelta sono semplici: posizione, prezzo e - possibilmente - almeno una recensione in qualsiasi lingua che non sia il cinese che mi dia conferma non solo che l'albergo esista, ma che abbia la licenza per ospitare stranieri. (Che poi questi sono i criteri che applico per qualsiasi destinazione, non solo per la Cina).


Posizione
Nelle grandi città (come Pechino) è fondamentale la vicinanza ad una stazione della metropolitana. 
Nelle località un po' più piccole preferisco stare nei pressi della stazione.
In entrambi i casi comunque l'importante è che si tratti di posizioni centrali.

Prezzo
In Cina ci sono sistemazioni per tutte le tasche. Si va da 7/8 euro per un letto in camerata a 25/35 euro per una stanza privata in ostello. In alta stagione e nelle zone più "in" i prezzi possono anche lievitare, e poi ci sono gli alberghi di lusso, per chi se li può permettere.
Io mi tengo in una via di mezzo, pretendo solo una stanza decente che abbia il bagno privato.
Ho trovato soluzioni che mi sembrano buone (vi dirò al mio ritorno) sui 20/30 euro a notte per una doppia e anche meno. Le ho prenotate tutte con l'opzione annullamento gratuito, così fino all'ultimo momento posso cambiare idea (o itinerario), o magari trovare di meglio a meno.



In molti casi, specialmente gli ostelli, accettano solo pagamento in contanti anche se sul sito vengono indicate anche le carte di credito. Inoltre a volte chiedono una cauzione extra che viene restituita al termine del soggiorno.

Ah, se volete andare proprio al risparmio e vi piacciono le sistemazioni strane (o estreme), molti affittano le tende a igloo nel giardino, nel cortile o nella terrazza dell'albergo.

Orario
L'orario del check-in è molto importante, l'ho scoperto tardi, prima non lo controllavo mai. Dopo un lungo viaggio in treno, magari di notte, arrivare in albergo e scoprire che la camera sarà libera alle 15 e magari sono solo le 11 è una vera scocciatura. Scombina i piani, anche se di sicuro c'era scritto sulla prenotazione (peccato che non ci ho mai fatto caso!).
Ecco perché questa volta sono stata molto attenta a scegliere posti in cui il check-in è dalle 12.

Recensioni
L'altro giorno mi hanno annullato una prenotazione perché l'albergo in questione non era più su booking. (Così, da un giorno all'altro!) Ci sono rimasta male perché era una locanda tradizionale molto carina trovata a un prezzo stracciato ma non aveva recensioni, un particolare che mi aveva già messa in allarme.
Se non trovo almeno una recensione in inglese (in italiano è davvero raro) mi rimane il dubbio che si tratti di un posto senza licenza per ospitare gli stranieri, o comunque una sistemazione in cui è difficile che qualcuno parli inglese.
Per il resto, come ho già detto altre volte, non prendo come oro colato tutto ciò che leggo nelle recensioni. Però sono utili per farsi un'idea, soprattutto quando sono correlate di fotografie.



Se non cambio idea, o non trovo sistemazioni migliori, o non mi annullano altre prenotazioni, queste sono le mie scelte, correlate di motivazioni e aspettative (che spesso non trovano riscontro nella realtà, come è già capitato in passato).


Beijing
Happy Dragon Courtyard Hostel Dongsishitiao
Il cortile interno sembra carino e promette bene.

La posizione è ottima, a due passi dalla metro (Zhangzizhong station), negli hutong di Pechino. Dalle foto credo che si tratti di una vecchia casa di corte che resiste all'invadente avanzata dei palazzoni che stanno prendendo il posto delle antiche abitazioni. La stanza che ho scelto si trova al piano terra e affaccia sul cortile interno.

Le recensioni sono molto buone, e il proprietario risponde gentilmente a tutti, anche a chi fa qualche critica, cosa che gli fa guadagnare parecchi punti ai miei occhi.
Mi auguro di trovare la classica atmosfera allegra degli ostelli e un minimo di comfort.

Camera doppia CNY 305 a notte
www.happydragonhostel.com



Datong
Datong Green Island Youth Hostel Railway Station
Cartine, indicazioni, scritte sui muri e angolo bar. Promette bene.

Un ostello in un palazzone grigio a due passi dalla stazione ferroviaria. Ho prenotato fidandomi delle ottime recensioni e il giorno seguente ho ricevuto una lunga mail del proprietario in cui mi spiegava per filo e per segno come raggiungere l'ostello (con tanto di video esplicativo), tutte le località da visitare nei dintorni, le gite organizzate (con tempi e costi) e altre informazioni.
Direi che ho fatto centro!

Un posto un po' folle, pieno di disegni sui muri, ma ospitale. Mi affiderò al proprietario per l'organizzazione della visita alle grotte e al tempio sospeso, perciò mi auguro di trovarmi bene.

Camera doppia 50 m² (!) CNY 160 a notte



Pingyao
Pingyao Lao Cheng Gen Hostel
Atmosfera da Lanterne rosse nel cortile dell'ostello.

L'ho scelto perché desidero dormire in un'abitazione che mi faccia sentire all'interno del film Lanterne rosse, una casa tradizionale col letto kang, i separé in legno intagliato e il cortile interno. Questo ostello sembra il posto giusto, anche se è la scelta di riserva (il precedente mi ha annullato la prenotazione). Si trova in una posizione meno centrale ma sempre all'interno delle mura della città vecchia, vicino alla stazione.

Le recensioni danno pareri contrastanti, qualcuno dice di essere riuscito a comunicare bene e che i proprietari sono gentilissimi, altri che dicono tutto il contrario. Conoscendo un po' certi atteggiamenti posso immaginare che andranno a simpatia, perciò spero che faremo subito amicizia.

Camera doppia CNY 135 a notte



Xi'an
Xi'an The Facebook Youth Hostel
Disegni sul muro e cerchietti stile Minnie sul corrimano. Molto bene.

L'ho scelto per il prezzo, la posizione e il nome! Dalle foto che ho visto mi sembra il regno del kitsch, un posto un po' casinaro e disordinato, che però mi fa simpatia.
Si trova vicino a New City Plaza, poco distante dal quartiere musulmano, dove c'è un concentrato di street food che fa paura. La stazione metro (Bell Tower 钟楼) è a due passi.
Non vedo l'ora di perdermi tra le bancarelle e gli odori.

Camera doppia CNY 124 a notte



Luoyang
Zhongzhou Hotel - Jingu Road
Senza infamia e senza lode, non mi aspetto un granché ma potrebbe stupirmi.

Luoyang mi serve come base per esplorare la zona, perciò la mia unica esigenza è che si trovi vicino alla stazione dei treni (e degli autobus).
Mi sembra la classica camera con certi comfort che in genere negli ostelli mancano (bollitore per farsi il tè o il caffè, asciugacapelli, armadio) e mi piace il fatto che ci siano grandi finestre.

Internet gratuito (via cavo) - noleggio biciclette gratuito
Camera doppia CNY 135 a notte



Nanjing
Nanjing The Fleeting Time Youth Hostel
Ero indecisa se mettere la foto dell'ingresso in finta corteccia, l'angolo bisca clandestina con il tavolo da biliardo,
o i disegni osè sul muro, ma poi ho scelto qualcosa di sobrio che mi illude di aver prenotato un posto carino.

In base alle mie ricerche, Nanjing (o Nanchino) è risultata abbastanza cara rispetto alle altre città (Pechino esclusa). Alla fine ho scelto questo ostello che è abbastanza vicino ad una fermata della metro (Shanghai Road) ma potrebbe essere un po' difficile da trovare dato che è ubicato all'interno di una specie di cortile pieno di negozi e attività commerciali.

Le camere mi sembrano discrete e la posizione è buona, ma alla fine ho l'ho scelto più che altro per il prezzo. Lo so, prima o poi mi pentirò delle mie scelte da pezzente, ma se un giorno diventerò ricca prometto di smetterla.

Camera doppia CNY 130



Qingdao
Jinjiang Inn - Qingdao Zhongshan Road
A vederla così non sembra male, alla fine potrebbe essere una bella sorpresa.

Albergo (ben tre stelle) in un palazzone vista ponte. Che sarà probabilmente brutto come le foto che ho visto in rete. Però la posizione mi sembra buona, la camera anche. E se abbiamo un po' di fortuna tra tanto cemento potremmo anche intravedere il mare.

Dovrebbe essere a 10/15 minuti a piedi dalla stazione, cioè a un quarto d'ora dal Zhan Bridge ovvero dal mare e a due passi dal molo dei traghetti. Ho grandi aspettative per la città (famosa per la sua birra, la Tsingtao), un po' meno per questo albergo.

Camera doppia CNY 161 a notte.



Beijing
Alborada Hostel
La vista dalla terrazza lascia perplessi, ma a me non dispiace.

Vicino alla stazione metro Xisi, tra gli hutong di Pechino, in una zona molto centrale. Le camere sono colorate, molte hanno un balconcino che dà su un cortile tradizionale. I proprietari mi hanno inviato una mail con le informazioni relative alla struttura e come raggiungerla, mi fa sempre piacere questa accortezza nei confronti dei clienti.

Spero di aver scelto bene, perché sarà l'ultima tappa del viaggio e voglio che mi resti un buon ricordo sia della città che della gente che incontrerò.


Camera doppia CNY 268 a notte



Sarà divertente, come al solito, verificare se la descrizione corrisponde alla realtà e se le recensioni erano obiettive. Intanto devo ancora aspettare qualche mese, il tempo non passa mai quest'anno.

Nel frattempo vi ammorberò con tante altre informazioni sul viaggio, siete contenti?



-----------------------------------------------------
Al cambio attuale € 1 = CNY 7.38
Tutte le foto arrivano da booking.com
-----------------------------------------------------



20 commenti:

  1. Io sì, sono contento! Ho bisogno di taaante informazioni! Perchè a ottobre, o forse a novembre, ho in mente di andare a zonzo per la Cina. In realtà fino a ieri mi faceva paura (anche adesso eh, ma dopo averti letto, un pochino meno): avevo sentito che in Cina bisogna contrattare su tutto! e io non sono mica bravo a contrattare. Il mio piano B si chiama Argentina. Devo informarmi per benino. Se è il vostro terzo viaggio, da qualche parte devi aver scritto di viaggio 1 e viaggio 2 :), inizierò da lì. Anche perchè di solito il piano A si chiama così perchè uno lo preferisce al piano B. Grazie grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono brava nemmeno io a contrattare, ma mi è capitato solo nei mercati per qualche souvenir e nei posti in cui non è esposto il prezzo.
      Capisco cosa intendi per paura, nonostante sarà la terza volta è una sensazione che ho sempre anche io, prima di partire. Ma una volta lì passa, te lo assicuro!
      Sai che mi piacerebbe tantissimo andare in Argentina? Era il nostro piano A per il viaggio di nozze, poi abbiamo optato per il Vietnam per una questione famigliare (mio suocero vive lì e non eravamo ancora andati a trovarlo).
      Grazie per l'incoraggiamento, mi fa piacere che ci sia qualcuno che trova utili le mie ricerche ^_^
      E se hai bisogno io sono qui!

      Elimina
    2. A settembre/ottobre andrò anche io in Cina. Man mano che organizzo e mi schiarisco le idee, quella paura un po' si affievolisce, senza però sparire del tutto... So che una volta lì passa, come dice Ciccola, intanto però ci sono momenti in cui davvero sono in fibrillazione, soprattutto quando penso alle informazioni che mi mancano su alcune parti del mio itinerario... Buona Cina a tutti e due, a te che in questo momento sei lì e a te che stai pensando (magari nel frattempo hai deciso!) di partire! :-)

      Elimina
    3. La paura fa parte del viaggio, almeno finché non si è partiti :) sono alla settima tappa, qualcosa non è andata come volevo, spesso mi sono stupita di trovare molto più di quanto immaginavo e nel complesso posso dire che sono molto felice!

      Elimina
  2. Io sono molto felice di essere ammorbata, il tuo itinerario -Cina 2016- è molto simile a quello che intenderei fare io se riuscissi a trovare una tariffa aerea ad un prezzo decente ed a convincermi che questa meta è adatta anche a me che viaggio con due bambini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fatto di viaggiare con bambini non sono la persona più adatta a dare consigli, dato che non ne ho. Però posso dirti che i cinesi li adorano, sono molto gentili con le famiglie che hanno i bimbi. Credo che senza pretendere di fare un viaggio troppo impegnativo, visitare città come Pechino e Shangai non è tanto diverso da viaggiare in una città europea. Bisogna solo tenere conto che il volo è molto lungo e il cibo è diverso, per i bambini potrebbe essere divertente o trovarlo insopportabile.
      Il prezzo del volo in effetti è la spesa più grande, io mi metto a cercare molti mesi prima e trovo sempre prezzi abbordabili, ma noi siamo solo in due.

      Ti ringrazio per il commento!

      Elimina
  3. Esiste davvero una licenza per ospitare stranieri o è un modo per dire che nell'albergo parlano inlgese?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, è proprio una licenza, servono dei requisiti. Adesso sui siti di prenotazione è indicato chiaramente ("solo cittadini Cina continentale ") ma qualche anno fa probabilmente non era obbligatorio.

      Elimina
  4. Che strana la questione della licenza per stranieri! Carinissimo l'albergo kitsh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che sarà carino davvero ^_^

      Elimina
  5. A Datong e Pingyao le mie camere preferite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà come sarà dormire nei letti tradizionali, credo che siano durissimi.

      Elimina
  6. Che post interessante! Sai che non sapevo esistesse una licenza per ospitare stranieri? E che succede se vai in uno che non ce l'ha? Mi piace molto l'ostello di Pechino del primo giorno (anche se mi pare un po' caro!). Ho una domanda: scegli gli ostelli per il prezzo o perché sono più caratteristici e divertenti degli alberghi?
    Noi quando dobbiamo prenotare alberghi usiamo quasi sempre Ctrip, tu lo hai mai usato? Non so però se abbia più o meno scelta di booking...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il turista immagino che non succede niente, ma ho letto di qualcuno che si è visto rifiutare la prenotazione una volta lì. Sia nel 2012 che nel 2013 non ho mai trovato la dicitura specifica "solo per cittadini cinesi" ma forse le cose piano piano stanno cambiando (il turismo occidentale è aumentato).
      Questo significa anche che i prezzi sono aumentati per i turisti :(
      Pechino infatti è cara rispetto alle altre città del mio itinerario, quello che ho scelto è tra le opzioni decenti più economiche! Scelgo gli ostelli perché mi piace l'atmosfera un po' caciarona che c'è di solito, e poi perché in genere alla reception ci sono ragazzi che parlano inglese.
      Ctrip lo conosco, l'ho usato qualche volta ma alla fine torno sempre su booking, che ha meno scelta ma trovo che sia più chiaro.

      Elimina
  7. Hai scelto proprio dei bei posti O.o spero che tutto coincida davvero con le recensioni, avresti fatto tombola! Non so se mi piace di più quello di Beijing o quello di Pingyao *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che siano per lo meno decenti, e di non ritrovarmi in qualche bettola (cosa che può succedere vista la mia fissa per i posti economici ^_^)

      Elimina
  8. Il fatto della licenza mi ha stupito!
    Spero che sarà proprio un bel viaggio per te :)

    RispondiElimina
  9. Non c'entra niente con la Cina, ma ti ho già detto che sarò al Salone del Libro? Non so ancora la data precisa, ma ti farò sapere, magari riusciamo a rivederci :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì lo so! :) ci vediamo di sicuro!

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente il codice captcha per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...