Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

martedì 23 febbraio 2016Aggiornato il:

QC Termetorino - La mia esperienza

Fa uno strano effetto andare alle terme in centro a Torino, ma devo dire che una volta dentro non sembra proprio d'essere in città. Non sono un'esperta, anzi. Se togliamo la toccata e fuga alle terme di Saturnia posso dire di non esserci mai stata prima.

Ci sono andata con La Sus che mi ha regalato l'ingresso per il mio compleanno (che è a maggio ma siamo riuscite ad avere un venerdì libero solo adesso). Appena entrate noto che l'ambiente è elegante, profumato, con un sottofondo musicale che mi distrae. Infatti mentre abbiamo fatto i biglietti ero distratta e non ho ascoltato le spiegazioni.
Dov'è che bisogna andare?

Dalla reception si va a destra, passando per la lavanderia dove ci danno un accappatoio, un telo e le infradito. Gli spogliatoi sono al fondo al corridoio, scegliamo due armadietti vicini dove bisogna essere brave a Tetris per far stare giubbotto, stivali, borsa e cambio.
La chiave dell'armadietto diventa un braccialetto, così non c'è pericolo di perderla.

Costume, accappatoio, ciabatte, sono pronta (ed emozionata, sì dai, un po').

Cominciamo subito con la vasca della cromoterapia, dove l'acqua è molto calda e le luci cambiano colore. Una goduria pazzesca. Il classico bagno caldo che spazza via lo stress.

Poi ci fiondiamo nell'idromassaggio, potentissimo. Tempo consigliato: 5 minuti. Noi ci siamo rimaste per almeno 40 (i miei polpacci ne sanno qualcosa, è stato come fare allenamento senza sforzo, solo che te ne accorgi il giorno dopo).

domenica 21 febbraio 2016Aggiornato il:

Novità per il mio blog

Era da un po' di tempo che sentivo il bisogno di un cambiamento per il mio blog. Mi frenavano due cose: la paura di cambiare e il timore di non essere in grado di raggiungere l'obiettivo.

Dopo settimane di lavoro, ecco il risultato. Ho preso coraggio e adesso Gattosandro Viaggiatore ha finalmente un nuovo look, e sebbene sia soddisfatta solo al 90% del risultato, sono contenta.

Sono partita da un'idea e l'ho sviluppata piano piano, scontrandomi con le mie lacune, in un campo a me semi sconosciuto - il magico mondo che si chiama html - che da autodidatta mi ha fatta impazzire regalandomi però grandi soddisfazioni ad ogni piccolo successo raggiunto.

Voglio raccontarvi come sono arrivata alla nuova versione, anche se magari voi sapete tutto di html e vi sembrerà strano che io abbia dovuto affrontare tutte queste difficoltà (nel caso voi siate esperti, se avete consigli e suggerimenti il vostro parere sarà prezioso).

Ecco quindi come ho lavorato.

mercoledì 17 febbraio 2016Aggiornato il:

Organizzando il viaggio in Cina: itinerario e trasferimenti

Il mio itinerario in Cina, dopo un sacco di modifiche e accorgimenti, è quasi pronto. Non posso considerarlo definitivo al 100% perché l'esperienza mi insegna che ci possono essere imprevisti che impongono deviazioni all'ultimo momento, ma l'idea è abbastanza chiara.

Rispetto al mio ultimo viaggio in Cina, in cui ho avuto a disposizione quasi un mese, questa volta i giorni sono molti meno, perciò mi sono dovuta limitare (anche se alla fine attraverseremo comunque ben sei regioni cinesi).


NB Se è la prima volta che andate in Cina e state pensando ad un itinerario vi consiglio di dare prima un'occhiata alle tappe del primo viaggio e del secondo.



L'itinerario



venerdì 12 febbraio 2016Aggiornato il:

Organizzando il terzo viaggio in Cina

In questo post vi ho annunciato la destinazione del prossimo viaggio: la Cina (per la terza volta!)


I miei consigli pratici su come organizzare un viaggio in Cina li avevo scritto qui, ma questa volta voglio raccontarvi come scelgo e costruisco l'itinerario. Il metodo vale per qualsiasi viaggio, ma in Cina è ancora più importante calcolare bene i tempi e le distanze per due motivi:
- è enorme
- si rischia di passare la maggior parte del viaggio in treno, aereo o autobus

Una regola da tenere a mente è che non si può pretendere di vedere tutto in pochi giorni.

In questi giorni sto leggendo diari di viaggio incredibili. Una coppia è riuscita a passare 14 giorni in Cina senza fermarsi più di una notte nello stesso posto, con levatacce alle 4 del mattino, giornate sulla Grande Muraglia terminate all'aeroporto per correre nello Yunnan a visitare il Buddha gigante e poi subito in partenza per lo Sichuan. E via così, per due settimane, sono stanca solo a pensarci.

Cosa ti vuoi ricordare alla fine di un tour de force del genere?

In un viaggio la cosa più bella è prendersi del tempo per osservare, provare a comprendere, imparare, meravigliarsi. Ci vuole tempo, bisogna avere lo spirito giusto, e magari concedersi un pomeriggio di relax ogni tanto, giusto per ricaricare le pile.

Xiapu Fujian
Uno dei luoghi più amato dai fotografi: Xiapu, Fujian (foto)

giovedì 4 febbraio 2016Aggiornato il:

Capodanno cinese 2016

2016 - Year Of The Monkey
Link
Il 2016 per lo zodiaco cinese sarà l'anno della scimmia.

Inizia l'8 febbraio 2016 (il giorno del Capodanno cinese, più precisamente Capodanno lunare o Festa di Primavera) e terminerà il 28 gennaio 2017.


La scimmia è un animale che non amo particolarmente. Sa essere buffa, divertente, allegra, ma è anche astuta, egoista e inaffidabile.

"È il genio del ciclo, intelligente, flessibile e innovatore. Il nativo della Scimmia sa risolvere i problemi più complessi con molta disinvoltura e di solito impara in fretta. E' capace di dominare qualunque situazione e spesso è un linguista eccellente. Un individuo nato durante quest'anno avrà successo in tutto ciò che decide di fare. Nessuna sfida sarà troppo grande per lui. Dal punto di vista negativo, il nativo della Scimmia ha un complesso di superiorità innato. Non ha abbastanza rispetto per gli altri. O meglio, dal suo punto di vista, ne ha troppo per se stesso. Può essere estremamente egoista e vanitoso. Ha anche una tendenza alla gelosia, che affiora ogni volta che qualcuno ottiene una promozione o qualcosa che lui non ha."