Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

giovedì 27 ottobre 2016Aggiornato il:

China trip #3 - Nanchino (seconda parte)



Diario di viaggio in Cina
11 agosto 2016
Nanchino (Jiangsu)





Stamattina approfitto della bellissima giornata di sole per andare in uno dei posti più panoramici di Nanjing: il mausoleo di Sun Yat-sen, che si trova sulla montagna Zijin (Purple Mountain).
Sun Yat-sen è stato un importante rivoluzionario ed è considerato il padre della Cina moderna.

Il mausoleo è stato costruito dall'architetto Lu Yanzhi nel 1926 (è stato terminato nel 1929) seguendo i canoni dell'architettura moderna pur mantenendo un forte richiamo allo stile cinese antico delle tombe imperiali tradizionali.

lunedì 17 ottobre 2016Aggiornato il:

China trip #3 - Nanchino (prima parte)



Diario di viaggio in Cina
9 e 10 agosto 2016
Nanjing (Jiangsu)


Ci svegliamo alle 3, dopo poche ore di sonno, con l'illusione di poterle recuperare sul treno che da Luoyang ci porterà a Nanchino (o Nanjing). Abbiamo i posti separati ma vicini, ci divide solo il corridoio. Il treno è pienissimo e c'è una temperatura polare.

lunedì 10 ottobre 2016Aggiornato il:

China trip #3 - White Horse Temple





Diario di viaggio in Cina
8 agosto 2016
Luoyang (Henan)


Sono tantissimi i posti vicino a Luoyang che vorrei visitare, ma alla fine il tempo non basta mai e oggi scelgo di andare al White Horse Temple non sapendo bene cosa aspettarmi. Un aspetto da non sottovalutare, durante un viaggio in Cina, è quello che a forza di vedere templi e santuari dopo un po' sembrano tutti uguali. La sorpresa, oggi, è proprio questa, siccome non avevo ancora visto niente di simile.

lunedì 3 ottobre 2016Aggiornato il:

China trip #3 - Luoyang Longmen Grotte



Diario di viaggio in Cina
7 agosto 2016
Luoyang (Henan)



Stamattina andiamo alle grotte Longmen, ci si arriva con l'autobus K81 che passa proprio davanti all'albergo. Il viaggio dura quasi un'ora, e lungo il tragitto l'autobus si riempie parecchio. Al capolinea bisogna aspettarne un altro [1]  - gratuito - per attraversare il ponte (Longmen north bridge) e raggiungere la biglietteria. L'ingresso dista un paio di chilometri, si passa attraverso una strada con diverse bancarelle dai prezzi gonfiati. Avessi saputo che il tragitto era così lungo avrei preso un pulmino elettrico, anche perché oggi il sole picchia.